I pulcini della 1A e 1B CAT a lezione di terremoti con l’INGV di Roma

I Terremoti spiegati dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma alle classi prime del CAT per l'educazione alle scienze della terra.

I Terremoti sono stati ieri l’argomento della lezione che l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) di Roma ha rivolto alle classi prime del CAT. L’attività rientra nella programmazione per l’educazione alle scienze delle Terra e ai fenomeni ad essa connessi come i terremoti. Infatti, gli studenti del CAT hanno avuto modo di comprendere cos’è un terremoto, come nascono e soprattutto gli effetti che essi generano.

I terremoti e l’INGV

L’attività è stata svolta dagli specialisti dell’INGV in diretta streaming su Youtube. Oltre alla parte scientifica i nostri studenti hanno fatto il tour virtuale della centrale operativa dell’INGV.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) è stato costituito con legge speciale. Esso integra ben cinque istituti già operanti nell’ambito delle discipline geofisiche e vulcanologiche, vale a dire l’Istituto Nazionale di Geofisica (ING), l’Osservatorio Vesuviano (OV) e l’Istituto Internazionale di Vulcanologia di Catania (IIV). Inoltre, integra l’Istituto di Geochimica dei Fluidi di Palermo (IGF) e l’Istituto di Ricerca sul Rischio Sismico di Milano (IRRS).

Mappa di pericolosità sismica

Mission e obiettivi dell’INGV

La missione e gli obiettivi di ricerca dell’Istituto sono indicati nell’articolo 2 dello Statuto (G.U.Serie  Generale n. 27 del 02-02-2018).

Il mandato istituzionale dell’Ente comprende il perseguimento di obiettivi di osservazione dei fenomeni e di sviluppo delle conoscenze scientifiche sul Sistema Terra nel suo complesso.

Questo avviene in interazione con l’attività tecnologica, la gestione e lo sviluppo delle infrastrutture di ricerca e la realizzazione di attività con potenziale significativo impatto sulla popolazione e sulle diverse componenti della Società. Tutte le suddette attività necessitano di un’azione amministrativa che è di supporto e facilitazione ai ricercatori e tecnologi INGV.

INGV e la Protezione Civile

L’INGV è componente del Servizio Nazionale di Protezione Civile e Centro di Competenza del Dipartimento della Protezione Civile. All’INGV è affidata la Sorveglianza della sismicità dell’intero territorio nazionale.

La sorveglianza è altresì sull’attività dei vulcani attivi italiani e dei maremoti nell’area mediterranea, attraverso la gestione di Reti di osservazione. Queste reti sono distribuite sul territorio nazionale o concentrate intorno ai vulcani attivi e tramite il presidio h24 di n. 3 Sale operative a Roma, Napoli e Catania.

come nasce un terremoto

I terremoti e gli obiettivi dell’INGV

Obiettivo primario dell’INGV è contribuire alla comprensione della dinamica del Sistema Terra, nelle sue diverse fenomenologie e componenti solida e fluida, e alla mitigazione dei rischi naturali associati.
Le attività dell’Ente possono suddividersi in tre grandi categorie:
• Attività di ricerca scientifica e tecnologica nell’ambito delle Geoscienze, con particolare riguardo alla Sismologia, Vulcanologia e alle tematiche ambientali.
Attività di ricerca istituzionale e di servizio per la Società, per le Pubbliche amministrazioni e l’Industria.

Le attività di ricerca istituzionale comprendono quelle relative alla progettazione, sviluppo e mantenimento delle Infrastrutture di ricerca, alcune delle quali di prestigio internazionale e di dimensione europea.
• Attività di Terza Missione, comprendenti la formazione, la divulgazione, il trasferimento tecnologico, gli spin-off e i brevetti, i poli museali e il public engagement.

Informazioni su Salvo Venturella 19 Articoli
Docente di "Progettazione Costruzioni e Impianti" dell'indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio (ex Geometri) del Rutelli, cura insieme al Team Erasmus + i progetti Erasmus dell'Istituto di cui è Coordinatore.

Commenta per primo

Lascia un commento